La gioia dei calciatori dell'Uruguay

E' un Uruguay bello tosto quello che passa 3-0 contro i padroni di casa della Russia e si garantisce il primo posto nel girone, proprio davanti a Cherchesov e compagni. Negli ottavi la squadra di Tabarez troverà la seconda del Gruppo B (vale a dire una tra Spagna, Portogallo e Iran). A Samara non c'è stata mai partita, con la "Celeste" che dopo 36' ha già chiuso la pratica, con una punizione di Suarez, il raddoppio arrivato su autorete propiziata da un tiro da lontano di Laxalt (23') e il cartellino rosso per doppia ammonizione sventolato a Smolnikov.

RUSSIA NON PERCENUTA
La Russia? non pervenuta. Il doppio successo iniziale contro Arabia ed Egitto aveva un po' fatto sognare il tifo di casa, ma davanti a un avversario di ben altra caratura, si sono evidenziati tutti i limiti della squadra di Cherchesov, anche se c'è l'attenuante del giocatore in meno. Ben altra impressione invece ha destato la squadra di Tabarez (ancora con la difesa imbattuta) che ha messo in mostra un'ottima condizione fisica, oltre l'estro dei suoi solisti, come testimonia il gol al 95' di Cavani, al suo primo sigillo mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome