Lou Monte

C'era una volta, si parla di qualche decade fa, Lou Monte. Non era celebre come Frank Sinatra, Dean Martin oppure Connie Francis, ma era un cantante italo-americano che durante la sua carriera ha avuto un buon successo.

Si chiamava in realtà Luigi Scaglione, era nato il 2 aprile 1917 a New York, ma era cresciuto a Lyndhurst, nel New Jersey. Famiglia di emigranti italiani, cominciò la sua carriera di cantante giovanissimo, aveva 14 anni. Morto in Florida, a Pompano Beach, il 12 giugno 1989, dopo anni di silenzio, quasi dimenticato, nonostante diversi suoi brani divennero delle hit, Lou Monte sta per tornare alla luce, grazie a un sequel di uno dei suoi pezzi più celebri.

Ecco allora che proprio alla vigilia delle feste natalizie 'Dominick the Donkey', lanciato quasi sessant'anni fa, adesso ha trovato il proprio seguito, ispirato dal figlio Ray e composto da Nancy Triggiani. Una maniera per ricordare Lou Monte che durante la sua carriera ebbe momenti di buona fama, e non soltanto nel New Jersey, dove crebbe, oppure a New York, dove era nato e dove si raccoglievano la maggior parte degli italo-americani.

'Pepino the Italian Mose' è stato uno dei brani, poi divenuto anche un album, più conosciuti durante la carriera artistica di Lou Monte, ma adesso il figlio Ray ha rilanciato il... figlio di Dominick, che si chiama nel brano Dominooch, che prende il posto del padre nell'aiutare Santa Claus, Babbo Natale, a consegnare i doni ai bambini. La nuova canzone porta con sé anche le città del New Jersey che gli emigranti italiani e i loro discendenti per tanti anni hanno chiamato casa: da Hoboken a Lodi fino a Paterson, ma anche Bayonne, il Bronx e Brooklyn.

Per incidere il nuovo brano non è bastata la collaborazione artistica tra Monte-Triggiani, infatti l'idea è stata poi portata al Westwood Music Studio, che la stessa Triggiani dirige con il marito Vincent Musco e dove Ray Monte ha insegnato a suonare la batteria per diversi anni. Lì poi si sono uniti altri musicisti, in primo luogo Russ Kassoff al piano, che per tanti anni ha arrangiato le musiche per Frank Sinatra e Liza Minnelli, poi ancora altri artisti con la partecipazione anche del leggendario Bucky Pizzarelli, oggi 92 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome