Dopo Apple, tocca a Samsung fare la conta dei danni provocati dalla guerra commerciale dichiarata dagli Stati Uniti alla Cina. I dazi di Trump hanno determinato una contrazione nei numeri del gigante sudcoreano dell'elettronica.

Contrazione che si è fatta pesante nel quarto trimestre del 2018, i cui dati sono stati annunciati ufficialmente. Utili in calo addirittura del 28,7 per cento, con una perdita stimata di 9,6 miliardi di dollari in tutto l'anno.

Stati Uniti e Cina sono i due mercati di riferimento più grandi per Samsung e il deterioramento dei rapporti ha provocato un crollo delle esportazioni, in particolare delle memorie chip per pc e dispositivi mobili, con un calo delle vendite del 10,6 per cento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome