"Per affrontare il problema della carenza dei medici (30 mila in Italia nell'arco di 10 anni), bisogna rivedere complessivamente il sistema di formazione dei medici ma ciò che serve soprattutto è una programmazione, investendo maggiori risorse sulle scuole di specializzazione". Lo afferma il senatore Udc Antonio De Poli che aggiunge: "Condivido l'annuncio del sottosegretario alla Salute Coletto sulla riforma del numero chiuso alle facoltà di Medicina". "Il nostro Paese forma circa 10.000 medici ogni anno ma c'è un problema: l'offerta di specializzazioni non supera i 7000 posti. Non è un caso che, secondo il sindacato dei medici ospedalieri, 1500 medici, in Italia, ogni anno, se ne vadano all'estero. Sono 1500 medici che il nostro Paese forma - e come sapete la formazione ha un costo - sono 1500 'Ferrari' che noi regaliamo agli altri Paesi", conclude De Poli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome