La protesta dei pastori sardi contro i prezzi del latte

"Da giorni i pastori sardi sono scesi in strada e stanno protestando contro i prezzi del latte. La loro protesta e le loro istanze non possono rimanere inascoltate. Occorre comprendere subito le loro ragioni". Lo ha scritto, su Facebook, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

"Oggi pomeriggio, dopo Campobasso e Potenza - informa ancora il premier - sarò a Cagliari per avviare un contratto istituzionale di sviluppo e sarà questa una buona occasione per incontrarli. Con me ci saranno anche il ministro dell'Agricoltura Marco Centinaio e il ministro per il Sud Barbara Lezzi. Insieme cercheremo di trovare soluzioni praticabili".

LA PROTESTA DEI PASTORI. LATTE SVERSATO IN STRADA
Nel frattempo la "protesta del latte" è arrivata alla sua quarta giornata, con blocchi e sversamenti segnalati un po' in tutta l'isola. Nell'hinterland di Cagliari, a Capoterra, una quarantina di allevatori ha presidiato la statale 195 rovesciando sulla strada il latte contenuto nei bidoni. Identica scena si è verificata a Tratalias, lungo la provinciale 77, dove sono entrati in azione una ventina di pastori. A Ballao è stato rallentato il traffico. A Villacidro, circa 200 manifestanti si sono dati appuntamento in piazza Lavatoio e qui hanno sversato sull'asfalto centinaia di litri di latte. Manifestazioni analoghe e blocchi stradali si sono registrati anche sulla statale 131 a Nuoro, a Bonorva e a  Bolotana.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome