Pene detentive che passano da un minimo di tre ad un massimo di sei anni, multe da cinquemila a ventimila euro, ritiro della patente. E' quanto prevede la bozza della relazione al disegno di legge dei senatori della Lega per le modifiche al codice di procedura penale e al testo unico delle leggi in materia di produzione, traffico e detenzione di stupefacenti di lieve entità. La proposta normativa - si legge - tende ad arginare il fenomeno da un lato attraverso un innalzamento delle pene edittali e, dall'altro, intervenendo su custodia cautelare, misure coercitive, arresto obbligatorio in flagranza e trattamento dei reati commessi da persone tossicodipendenti. L'articolo 2 aumenta "dagli attuali sei mesi e quattro anni fino a tre e sei anni, i minimi e i massimi edittali per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope di lieve entità. Analogamente, la multa passa dagli attuali euro 1.032a 10.329 fino a un minimo di euro 5.000 e un massimo di euro 20.000".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome