Maxi operazione a Palermo nell'ambito dell'inchiesta nei confronti di un'organizzazione che avrebbe truffato le assicurazioni con falsi incidenti, arrivando perfino a gravissimi danni fisici come mutilazione degli arti e fratture a vittime compiacenti.

Gli agenti della squadra mobile di Palermo, la guardia di finanza e la polizia penitenziaria hanno fermato 42 persone. Tra questi anche un avvocato palermitano che curava la parte legale di molti dei falsisinistri. Centinaia gli indagati.

Le operazioni sono il prosieguo dell'inchiesta che già l'anno scorso aveva portato ad 11 fermi e ad una cinquantina di indagati. Le persone fermate stamane sono accusate di lesioni gravi, usura, estorsione, peculato, truffe assicurative e autoriciclaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome