In Italia i 'sorrentini' sono gli abitanti di Sorrento. Ma in Argentina diventano invece un tipo di pasta, un po' più grande dei ravioli, rotondi, con un ripieno dove si possono combinare formaggio e prosciutto cotto, ma anche verdure, noci tritate e caprese. I 'sorrentini', intesi come pasta, sono molto popolari in Argentina, ma se si vuole andare alla fonte, dove è la culla di questo particolare tipo di pasta, si deve andare a Mar del Plata.

Alla Trattoria Napolitana Vespoli infatti si possono trovare gli autentici 'sorrentini'. E attaccato al muro, tra foto della Campania e del suo mare, c'è anche un attestato importante. "Questa casa - si legge - è stata premiata dal Lions Club e il Comune di Sorrento per la diffusione della Cultura e della Gastronomia della Penisola Sorrentina nel nostro Paese. È stata premiata come la autentica e unica 'sorrentineria' dell'Argentina".

La Trattoria di Mar del Plata è stata infatti la prima in tutta l'Argentina a servire ai suoi clienti i 'sorrentini'. E tra coloro che hanno appezzato l'invenzione, anche una lunga lista di personaggi famosi che vanno dall'ex presidente Carlos Menem fino all'eroe nazionale del tennis Guillermo Vilas, ma anche l'attore americano Peter Fonda. La Trattoria, fondata oltre mezzo secolo fa da Don Chiche Vespoli, si è trasformata in una meta imperdibile per i turisti che affollano Mar del Plata.

Don Chiche Vespoli era figlio di immigranti italiani, originari, non poteva essere altrimenti, di Sorrento. Così sulle pareti le foto della città campana si possono vedere da ogni parte, assieme a quelle di Napoli, della Costa Amalfitana e dei luoghi più celebri e conosciuti di quella meravigliosa terra. Oggi il ristorante è gestito da Pablo che assieme alla moglie, figlia di Don Chiche, porta avanti la tradizione. "Quello che ci caratterizza - spiega Pablo - è che qui ci preoccupiamo di mantenere la freschezza dei prodotti e usiamo solo prodotti di prima qualità". Durante la propria esistenza, la Trattoria ha cambiato ubicazione solo una volta, era il 1972, con il trasferimento dove poi si trova ancora oggi: calle 3 Febrero 3154.

Sandra Echenique

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome