Hola gente dell’Istituto Araldico Genealogico Italiano, io sono cittadino italiano por mi cognome paterno pero mi familia por cognome materno Ferraro Ginula o Ginola, nunca han podido ubicar antecedentes genealogicos desde Italia. Sucede que mi bisabuela Maria Ginula o Ginola De Ferraro radicada en Uruguay, se supone destruyó toda documentación italiana e inscribio a sus hijos Ferraro Ginula o Ferraro Ginola como nacidos en Uruguay (es lo que se ha trasmitido via oral) pues tenia temor previo a la guerra de que llevaran a sus hijos varones adolescentes para Italia. Sus hijos Juan, Andres, Mauricio y Miguel Basilio (que era mi abuelo) Ferraro Ginula o Ferraro Ginola, hijos de Mauricio Ferraro y Maria Ginula o Maria Ginola. - nota: Mauricio Ferraro Ginula o Ginola primero estuvo radicado en Argentina y luego vino al Uruguay. - les agradezco si se puede buscar e informar de que comune eran originarios para poder ayudar a mis primos con la documentación. Yo soy descendiente de campanos mi abuelo Sabato Ferdinando Nicola Troisi Salerno era de Magliano Vetere - Campania. - (ya tengo ciudadania y participo en la vida politica de Italia). Muchas gracias por la deferencia, Willam Troisi Ferraro

Caro Willam, se non ha più dati riferibili alla sua bisnonna è impossibile per chiunque trovare le sue radici. Per arrivare a scoprire una genealogia è necessario sapere almeno l’epoca in cui è nata la persona, il luogo di origine della famiglia (le famiglie dello stesso cognome non sono sempre parenti fra di loro ma nella maggioranza dei casi appartengono a ceppi autoctoni non collegati fra loro). Se oggi è prematuro ed impossibile con questi dati che lei mi ha fornito, nel prossimo futuro grazie al sito web Antenati http://dl.antenati. san.beniculturali.it/?q=gallerygestito dalla Direzione generale degli Archivi di Stato Italiani, potremo da casa con il solo pc sapere tutto dei nostri antenati perché i documenti di stato civile (nascita, matrimonio e morte) saranno on line.

Lei Willam però è stato fortunato perché l’atto di nascita della sua probabile bisnonna è on line e lo può trovare a questo link: http://dl.antenati.san.beniculturali.it/v/Archivio+di+Stato+- di+Savona/Stato+civile+italiano/Roccavignale/ Nati/1879/70/ 007496007 _00041.jpg.html Cosa scopriamo da questo atto di nascita? La sua bisnonna è nata il 15 luglio 1879 ed è stata registrata con i nomi di Maria Margherita, il cognome italiano era Ferraro, ed il padre era Domenico Ferraro e la madre Catterina Ginula. La sua famiglia era originaria di Roccavignale, provincia di Savona. Ma nella realtà era nata a Cuneo ed il comune di Roccavignale registra l’atto di nascita che si trova a Cuneo. Il suo trisnonno e la sua trisnonna erano negozianti. Se ha pazienza, consultando gli atti on line potrà trovare vari altri atti riferiti alla sua famiglia. Molto interessante è il fatto che il cognome Ginula è così perché trascritto male in quanto il vero cognome della famiglia è Ginola, che troviamo in molti atti in Roccavignale.

Attualmente il cognome Ginola è presente in Italia in 2 comuni in Liguria. Fra le famiglie storiche di questo cognome troviamo: una famiglia ghibellina saviglianese che fu de populo e non de hospitio, la quale, come risulta dal consegnamento delle armi gentilizie del 1613, era diramata in vari rami esistenti a Rivarolo, Saluzzo, Savigliano e Mondovì. Il padre Bacco da Giaveno ne compilò una minuta genealogia facendo risalire lo stipite a Galatero, vivente nel 1150, che era capo dei ghibellini di Savigliano. Delle più antiche generazioni meritano di essere ricordati Antonio che fu sindaco di Savigliano nel 1349, Bartolomeo, che fu castellano di Villafranca nel 1531, Filiberto, che fu investito di Castelnuovo di Nizza. Fra i caduti della Prima Guerra Mondiale troviamo 2 Ginola: Antonio, figlio di Antonio di Francesco, e Antonio di Domenico, entrambi di Montezemolo in Piemonte.

Pier Felice degli Uberti

Presidente Istituto Araldico Genealogico Italiano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome