Depositphotos

Ante todo quiero agradecer esta ayuda que nos brindan en la búsqueda de nuestros orígenes. Quisiera saber el origen de mi apellido y ademas si tuviera algún escudo o distintivo. Mi apellido es Garré, mi abuelo era nacido en Savignone en Liguria, el 29 de octubre de 1884, sus padres fueron Giussepe Garré y María Stratta. Des de ya les quedo muy agradecida. Saluda atte. Alicia Garré

Gentile Alicia, purtroppo dimentica di dirmi il nome di suo nonno, tuttavia fra gli atti dell’Archivio di Stato di Genova, non ci sono ancora quelli di stato civile di Savignone che è un comune italiano di 3.054 abitanti della città metropolitana di Genova in Liguria. Situato nell'alta valle Scrivia, a nord di Genova, l'originario nucleo del paese fu fondato nella piana che si formò in epoca remota a seguito di una frana dal monte Pianetto (785 m). Quindi speriamo di trovare gli atti di stato civile in un prossimo futuro. Garre, quasi unico, è del genovese, Garrè ha un ceppo a Motta Visconti nel milanese ed uno a Savignone, Genova e Busalla nel genovese, dovrebbero derivare dal nome del paese di Garre, una frazione del comune di Niella Tanaro nel cuneese, potrebbe anche derivare da un soprannome basato sul termine arcaico francese garret (pratica di alternanza nelle colture con periodi di riposo, maggese), oppure da un termine preligure gar, "roccia scoscesa, scarpata", caratterizzando forse la tipologia del luogo di provenienza del capostipite. Un’altra possibilità viene dai cognomi delle Valli Valdesi dove si trovava il cognome Garrou (Garro o Garre) che in provenzale viene chiamato «garrou» il maschio della pernice. In Francia è chiamato anche «garou» il «saintbois», la daphne gnidium, arbusto con proprietà curative, per cui potrebbe esser stato dato come soprannome a un coltivatore di questa pianta o a un erborista o guaritore.

In Italia ci sono solo 110 famiglie sparse nelle seguenti regioni: 90 in Liguria, 11 in Lombardia, 8 in Piemonte ed 1 in Toscana. La tradizione parla di una famiglia di questo cognome che vide un Giacomo de Bard nel 1242 investito della signoria di Sarre e di Chèzalet, fece costruire una casa forte e fu fondatore della famiglia de Sarre, la quale si estinse nel 1373 alla morte di Pietro che non lasciò discendenti. L'antichità della presente famiglia, accompagnata da scarsi documenti, non lascia scoprire il principio della sua nobiltà; e perciò a ragione gli scrittori e ricercatori confessano, nonostante tutta la loro ricerca, di non sapere accertare la sua origine. Si trovavano famiglie di questo cognome nel Territorio di Venezia. Numerosi personaggi di tale cognome si trovano di sovente menzionati nei documenti notarili fin dai secoli trascorsi, dai quali appare che erano di condizione nobile. Esistevano varianti di questo cognome, dovute alle solite cause della pronunzia dialettale e dal modo di interpretare nella scrittura.

Fra i personaggi famosi di questa famiglia troviamo Oscar Alfredo Garré (Buenos Aires, 9 dicembre 1956) un ex calciatore argentino, Campione del Mondo con la Nazionale argentina nel 1986. Giocò per la maggior parte della sua carriera con il Ferro Carril Oeste, diventandone una bandiera e vincendo due titoli nazionali. Nel 1988 si trasferì all'Huracán dove giocò una stagione prendendo parte a 18 gare e andando a segno due volte. Nel 1989 tornò al Ferro, ma nel 1994 andò in Israele a chiudere la carriera, prima all'Hapoel Kfar Saba e successivamente all'Hapoel Be'er Sheva, dove si ritirò a quasi quarant'anni nel 1996. Giocò 37 partite con la nazionale di calcio argentina, partecipando alle Copa América 1983 e 1987 e vincendo il mondiale di Messico 1986. Fra i religiosi troviamo Padre Attilio Garrè (morto nel 1967) originario di Savignano, che fu padre missionario del PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere) in Cina, poi Superiore in Brasile sino al 1954. Fra i decorati al Valor Militare dell’Esercito troviamo Attilio (1956 Croce di Guerra al Valor Militare). Proprio di Savignone troviamo i seguenti caduti della I Guerra Mondiale: Giovanni Battista Luigi, figlio di Giuseppe nato il 15 luglio 1890; Giuseppe figlio di Giacomo, nato il 19 febbraio 1896; Giuseppe, figlio di Giovanni, nato il 23 aprile 1881; Giuseppe Guido di Giacomo, nato l’8 aprile 1876; Santino Mario, figlio di Luigi, nato il 14 maggio 1894; Stefano di Giuseppe, nato il 16 agosto 1879.

Pier Felice degli Uberti

Presidente Istituto Araldico Genealogico Italiano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome