(foto depositphotos)

Qualche giorno di stress, dormire poco e saltare i pasti potrebbero mettere a rischio di contrarre serie malattie. Il sistema immunitario è uno dei cinque principali a difesa del corpo – immunità, cellule staminali, batteri intestinali, vasi sanguigni e protezione del DNA – e quando uno di questi si indebolisce, può aprire la porta a una miriade di problemi di salute. William Li, medico e scienziato statunitense, nel nuovo libro Eat To Beat Disease – Mangiare per sconfigere le malattie – spiega come funziona ciascuno dei sistemi di difesa del corpo e quali alimenti introdurre nella dieta per supportarli e rimanere in salute.

Quando è in ottima forma, il sistema immunitario protegge il corpo da eventuali aggressioni di virus, batteri e parassiti ma lo stress e le tensioni possono indebolirlo. L’obesità mette a rischio, così come il diabete, una cattiva alimentazione (che include una dieta non salutare o mangiare poco) e un eccesso di alcool. Per quanto riguarda il cancro si è sempre attribuita la colpa alla genetica, il fumo, l’ambiente, una cattiva alimentazione e altri fattori esterni. Ma la verità, spiega Li, è che indipendentemente dalla causa, il cancro diventa una malattia solo quando le cellule maligne sfuggono alla distruzione da parte del sistema immunitario.

Cancro, malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2, obesità, malattie autoimmuni e legate all’età: sono le patologie croniche che ogni anno causano la morte di milioni di persone, provocano sofferenze indicibili e gravano sul sistema sanitario. Molte di queste malattie sono direttamente correlate allo stile di vita. Ci sono molti fattori che possono influenzare il rischio di contrarre malattie ma qualunque sia il personale livello di rischio, quando si sviluppa una malattia cronica, c’è un’alta probabilità che si trasformi in un killer. Come difendersi? Per prevenire il cancro sarebbe utile mangiare alimenti come pomodori, mirtilli, agrumi, cibi che contengono Omega-3. Chi è in sovrappeso dovrebbe introdurre nella dieta pesci grassi ricchi di omega-3, caff, olio extra vergine d’oliva e melanzane. Chi è a rischio di malattie cardiovascolari trarrà giovamento dai semi di girasole, peperoncino e mele, melanzane, crescione, riso integrale.

Mandorle, ciliegie, salmone e mirtilli sono d’aiuto a scongiurare problemi alla vista a chi è a rischio di contrarre il diabete di tipo 2 mentre i germogli di broccoli e il peperoncino contrastano le infiammazioni causate da basse difese immunitarie. Per quanto riguarda una malattia autoimmune, Li consiglia di mangiare mirtilli rossi, pomodori, pomodori, noci, kiwi, fagioli, cacao amaro. Li conclude con una precisazione importante: il cibo non sostituisce le cure mediche. I farmaci possono salvare la vita mentre i cibi fanno parte della "cassetta degli attrezzi per la salute". Prima di apportare modifiche importanti alla dieta, parlarne sempre con il medico soprattutto se si è malati o si assumono farmaci.

Matilde Gericke

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome