Il 19 gennaio scorso il nostro collaboratore professore Renato Esposito, scrisse della lucertola azzurra dei Faraglioni di Capri e lanció l'allarme. Oggi... "Save the blue lizard". E’ il titolo della campagna di sensibilizzazione lanciata dall’associazione "L’Amo di Capri", valida per tutto il 2020, con lo scopo di salvaguardare l’inestimabile valore naturalistico e faunistico della lucertola azzurra. L’associazione punta a tutelare la lucertola azzurra e il suo habitat (Faraglioni e Monacone).

Sul territorio isolano, esistono due fantastiche sottospecie della lucertola campestre, la lucertola azzurra, Podarcis siculus coeruleus, e la lucertola del Monacone, Podarcis siculus monaconensis. Queste lucertole, adattandosi nel corso del tempo alle "isole" in cui vivono, hanno riportato dei mutamenti cromatici, creando dei veri capolavori della natura.

"Patrimonio di inestimabile valore naturalistico e faunistico – sottolineano dall’associazione "L’Amo di Capri" – viene messo a dura prova non solo per il difficile equilibrio dell’habitat, ma perché viene sottoposto  a stress smisurati nei periodi estivi. Oggi molti giovani isolani non credono alla loro esistenza e troppo spesso questi rari animali diventano oggetto di richieste di vendita o addirittura oggetto di barbarie". Da qui l’appello dell’associazione con la campagna lanciata per il 2020: "Con i livelli attuali di turismo selvaggio, occorrono normative specifiche alla tutela delle sottospecie e del loro habitat, Capri non può perdere un patrimonio di inestimabile valore naturalistico e turistico come questo".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome