Luis Suarez (foto da Flickr)

“Questo sarà il mio Mondiale”, parola di Luis Suarez. Il fuoriclasse uruguaiano ha intenzione di lasciarsi alle spalle la rassegna brasiliana di quattro anni fa, quando fu squalificato per nove partite internazionali e per quattro mesi da tutte le attività legate al calcio, dopo il morso a Chiellini nel match tra la Celeste e l’Italia.

IN CERCA DEL RISCATTO. 

In Russia confida nel riscatto. “Voglio rendere felici gli uruguaiani – ha assicurato il 31enne ai microfoni di Radio Sport 890 -. Non vedo l'ora di concludere la stagione con il Barcellona per poi prepararmi fisicamente e mentalmente al Mondiale. Deve essere la mia Coppa del Mondo, soprattutto dopo quanto successo nel 2014”. L’Uruguay è stato inserito nel girone con i padroni di casa della Russia, l’Egitto e l’Arabia Saudita. “Guai a ritenere le altre squadre inferiori. In passato abbiamo sofferto: dobbiamo imparare a non essere troppo sicuri di noi stessi”.