Il nemico acerrimo delle diete? Un enzima che rallenta il metabolismo e fa bruciare meno calorie, facendo in modo che dopo i primi giorni in cui si segue un nuovo regime dietetico si ottengano meno risultati. Lo hanno scoperto gli studiosi dell’Università di San Diego, guidati da Alan Satiel, che hanno pubblicato i risultati della loro ricerca sulla rivista Cell.

L’enzima in questione si chiama TBK1 e della sua importanza Satiel e il suo staff hanno avuto conferma studiando i risultati su alcuni topi da laboratorio. Quelli a cui l’enzima è stato disattivato sono dimagriti prima e meglio, mentre analoghi effetti non si sono riscontrati in quelli in cui l’enzima continuava ad agire liberamente.

La scoperta, insomma, potrebbe segnare una svolta nella lotta all’obesità e ai chili in eccesso. Si tratta ora di appurare come disattivare l’enzima TBK1 sull’uomo e di valutare bene gli effetti sull’organismo di questa operazione.