Palazzo Pamphilj a Roma

La Fundação Edson Queiroz è conosciuta in tutto il Brasile per l'importanza delle sue collezioni. Ma adesso, dopo il Brasile, va alla conquista dell'Europa. Lo ha già fatto in Portogallo, a Lisbona, e adesso sbarca in Italia con una collezione di 76 opere. 'Arte Moderna in Brasile - Collezione della Fondazione Edson Queiroz' è una esposizione ospitata nelle sale dell'Ambasciata del Brasile a Roma, a Palazzo Pamphili che si trova affacciato su Piazza Navona.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 5 marzo. La collezione della Queiros rappresenta uno dei momenti più importanti del Brasile. "Questa esposizione - ha spiegato Lenise Queroz Rocha, presidente della Fondazione - è di grande importanza non solo per la Universidade de Fortaleza e per la stessa Fondazione, ma anche per lo stato di Ceará e per tutto il Brasile, perché abbiamo portato 76 opere, importanti, del modernismo del Brasile, in un continente che trasuda arte". Questa collezione fa parte di una programmazione itinerante della stessa iniziata nel 2015.

Prima della tappa romana, le opere brasiliane sono state esposte al Museu Coleçao Berardo, che è anche il più visitato del Portogallo. "Quando abbiamo portato le opere in Portogallo - ha spiegato Randal Pompeu vice rettore alla Universidade de Fortaleza - il nostro interessa era che i quadri potessero continuare un tour in Europa. Così siamo entrati in contatto con l'Ambasciata del Brasile in Italia che ha un eccellente spazio per le esposizioni artistiche e in questa maniera siamo riusciti a far sì che questi dipinti, per il momento, possano restare in Europa".

L'esposizione è divisa in sei parti e segue un ordine cronologico e concede la possibilità al visitatore di effettuare una immediata relazione tra la traiettoria dell'artista (una lista lunga con nomi importanti) e il contesto storico-artistico.