Un fine settimana intenso al Centro Social Italo Venezolano de Valencia (CSIV). Infatti nelle sale dell’associazione si sono svolti importanti incontri tra i dirigenti della comunità italo-venezuelana: erano in programma le assemblee della Federacion de Asociaciones Italianas de Venezuela (FAIV) e della Federacion Deportiva de Clubes Italo Venezolanos (FEDECIV).

Natalino De Simone, presidente del CSIV, ha messo in risalto il successo delle riunioni infatti per entrambi gli appuntamenti erano presenti oltre trenta rappresentanti di club italiani provenienti da ogni parte del Venezuela.

Gli incontri erano stati organizzati al fine di realizzare almeno un paio di importanti avvenimenti in programma durante il 2018. Le riunioni sono iniziate con la FAIV, che in agenda aveva la propria assemblea ordinaria, ma durante la giornata si è avuta anche la presenza di alcuni candidati alle prossime elezioni politiche.

Presenti l’on. Fabio Porta, PD che per il 4 marzo è candidato a un posto al Senato, accompagnato per l’occasione dai colleghi di partito Antonella Pinto e Alfredo D’Ambrosio, mentre per il MAIE c’era Nello Collevecchio. Una volta conclusa la riunione della FAIV, è stata la volta della FEDECIV, che ha cominciato con questa riunione a pianificare la realizzazione dei ‘Juegos’ nazionali della organizzazione che sono previsti per il prossimo ottobre. Si tratterà dell’appuntamento più importante nel calendario della associazione.

Quest’anno i giochi saranno ospitati, in forma congiunta, da due città Valencia e Maracay. La Federacion Deportiva de Clubes Italo Venezolanos è nata il 30 novembre 1985, dopo due anni durante i quali, Giuseppe Sanó, all’epoca coordinatore sportivo alla Casa de Italia de Maracay, iniziò a progettare prima un torneo interclub che aveva come obiettivo unire gli italovenezuelani attraverso una competizione sportiva.