Angelino Alfano

E’ iniziata la missione brasiliana del ministro degli Esteri, Angelino Alfano. La prima tappa è San Paolo, quindi scalo a Brasilia, Belo Horizonte, dove verrà inaugurata la nuova sede del Consolato d’Italia, e Rio de Janeiro.

Nella capitale Alfano incontrerà il presidente della Repubblica, il ministro degli Esteri, il ministro della Giustizia, il ministro della Programmazione Economica e il ministro della Difesa.

In una nota della Farnesina si legge che “al centro dei colloqui ci sono le relazioni bilaterali, con particolare attenzione a prospettive stabili di dialogo istituzionali, e i rapporti economico – commerciali, con un focus particolare sulla presenza economica dell’Italia in Brasile, il valore dell’interscambio commerciale e le opportunità offerte del Paese. Sul piano regionale, si parlerà inoltre della situazione in Venezuela e dell’accordo UE-Mercosur, mentre in chiave generale si discuterà di Nazioni Unite, presidenza italiana dell’OSCE e candidatura brasiliana all’OCSE”.

“Il Brasile – ha dichiarato Alfano – è un grande Paese che coniuga importanti opportunità in tanti ambiti con la creatività e la passione per la vita della sua gente. Il messaggio politico di cui mi faccio portatore è, quindi, quello della ricerca di un forte partenariato su tutte le complesse questioni globali: sul piano politico, sul piano economico e sul piano sociale e culturale. Perché il Brasile è per noi un partner strategico”.