Graziano da Silva

Il direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, ha esortato i governi dell'America Latina e dei Caraibi a mantenere la lotta contro la fame in cima ai loro programmi politici, chiedendo anche una "trasformazione radicale" dei sistemi alimentari per combattere la diffusione del flagello del sovrappeso e dell'obesità. "Sradicare la fame non deve essere la nostra unica preoccupazione in una regione in cui il 7% dei bambini sotto i cinque anni sono sovrappeso e il 20% degli adulti in 24 paesi sono obesi", ha dichiarato in apertura della 35a Conferenza regionale della Fao per l'America Latina e i Caraibi'', sottolinea da Silva. Per la prima volta, tutti i 33 paesi della regione partecipano alla riunione di tre giorni, che si concluderà giovedì. "Abbiamo bisogno di creare sistemi alimentari veramente sostenibili in cui produzione, commercio, trasporto e consumo si uniscano per garantire un apporto alimentare veramente nutrizionale", ha aggiunto Graziano da Silva, ricordando che il secondo Obiettivo di sviluppo sostenibile sottolinea la necessità di sradicare tutte le forme di malnutrizione.