Allison Mack e Nicki Clyne

Due volti noti del piccolo schermo coinvolti in un giro per reclutare donne da trasformare in schiave sessuali. Lo riferiscono i media americani, secondo cui Allison Mack e Nicki Clyne, rispettivamente star di "Smallville" e "Battlestar Galactica", facevano parte di una setta, la NXIVM con sede nello stato di New York, il cui fondatore Keith Raniere è stato arrestato questa settimana in Messico ed estradato negli Stati Uniti con l'accusa appunto di traffico sessuale. Al momento dell'arresto le due attrici erano con il guru.

LA MACK A CAPO DEL GRUPPO FEMMINILE
In particolare la Mack sarebbe stata a capo di un gruppo esclusivamente femminile all'interno della setta, il "Dos" (dominus obsequious sororium, in latino padrone sulle schiave donne), nel quale le donne subivano il lavaggio del cervello, venivano costrette a diete da fame e picchiate se non reclutavano a loro volta abbastanza 'schiave'. Venivano anche marchiate con le iniziali di Keith Raniere nella zona pelvica. La setta, che si definisce di "auto-aiuto", era già finita nel mirino nel 2012 dopo alcune segnalazioni. Raniere ha negato ogni accusa.