Essere alti significa avere maggiori possibilità di sviluppare le vene varicose, il fastidioso inestetismo delle gambe che affligge soprattutto le donne: è la conclusione di uno studio condotto dalla Stanford University School of Medicine.

Gli esperti del team di ricerca, che pubblicheranno i risultati su Circulation, hanno esaminato i geni di oltre 400mila persone, identificando 30 geni legati alle vene varicose e individuando una forte correlazione genetica con la trombosi venosa profonda.

Tra i fattori di rischio c’è anche l’altezza. Secondo l’analisi di randomizzazione mendeliana, una tecnica di statistica che determina gli effetti causali, essere alti – infatti – favorisce il sopraggiungere delle vene varicose.

“I nostri risultati – si legge nella relazione preliminare diffusa dagli esperti della Stanford University – suggeriscono che l’altezza è una forte causa e non solo un fattore correlato alle vene varicose“.