Theresa May

Scissione sullo sfondo dei contrasti sulla Brexit nel Labour di Jeremy Corbyn: 7 deputati pro-referendum bis hanno annunciato oggi l'uscita dal partito. Il gruppo sembra voler così minare le prospettive crescenti del piano B proposto dalla stesso Corbyn per una Brexit più soft rispetto a quella della premier Tory, Theresa May, ma pur sempre d'una Brexit. I ribelli giustificano la loro decisione anche con l'inazione imputata al leader contro fenomeni di "antisemitismo istituzionalizzato" in settori della base laburista di sinistra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome