Che sia Ibiza, Londra o Barcellona la vostra destinazione estiva, ad agosto c'è una festa unica nel suo genere, da non perdere. Una festa che unisce musica e coreografie speciali. Un incontro di melodie in un vero e proprio parco giochi per adulti. Nessuna trasgressione se non un ridondante profluvio di coloratissime navicelle spaziali, alberi giganti, simboli della pace, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta…

Una festa di colori insomma, dove la tradizionale musica si integra ad altre forme di divertimento. Elrow è tutto questo. E in Europa oltre alla conosciutissima Ibiza, terra del divertimento per adulti, sono tante le citta’ che da anni ospitano questa festa. Una delle esperienze musicali più coinvolgenti dell’anno, a detta degli esperti. Pensate a cabine DJ ospitate in navi spaziali, ballerini su palafitte. Juan Arnau Jr, uno degli ideatori, giura che queste feste sono l'antidoto per un'industria del clubbing che "è diventata noiosa negli ultimi 15-20 anni". Oggi, infatti le persone non vogliono andare in una discoteca e guardare solo un dj, vogliono interagire con l'ambiente circostante, giocare e far parte di uno spettacolo.

Esattamente cio’ che è Elrow. "Non è solo una coreografia per il dj - c'è molto di piu’, la decorazione, il teatro, gli attori, tutto rende questa festa speciale." Il team di Elrow afferma di aver creato eventi a cui hanno partecipato oltre 2,5 milioni di persone in oltre 50 città in tutto il mondo, non solo in Europa. La festa più grande di sempre si svolge a Londra ad Agosto ed è tutto esaurito a causa soprattutto di ciò che offre ai giovani.

"Le generazioni più giovani ora sono diventate più esigenti", afferma l’ideatore Juan Arnau Jr-"- Stanno cercando nuove esperienze perché il clubbing non è più tutto. Per noi e per le vecchie generazioni non era cosi. Bastava uscire, e l’idea di andare a ballare era sufficiente a rendere la serata unica. Oggi i giovani sono piu’ esigenti, vogliono un'esperienza accanto alla musica. Se offri un'esperienza- continua Juan- hai un vantaggio in più. Poi, i giovani oggi sembra bevano di meno e dunque è necessario creare eventi che offrano altre forme di intrattenimento".

Juan dice che parte del fascino di Elrow è che non devi bere per divertirti. "La bellezza di questo evento è vedere da Barcellona a Ibiza, persone di diverse generazioni che si divertono."Quando vengono a Elrow sono disposti a far parte del nostro spettacolo."

Dai diciottenni ai quarantacinque anni, ci vanno tutti per divertirsi."Alcune persone bevono, altre no, ma alla fine tutti sorridono e questo è il nostro segreto." Non si può negare che Elrow sia uno spettacolo enorme - fino a una tonnellata di coriandoli può essere lanciato in una sola delle serate. È un momento divertente per i "festaioli" irriducibili, ma può rappresentare un vero problema per l'ambiente, insieme ai problemi che pressocche’ tutte le feste sperimentano: bicchieri di plastica e bottiglie d'acqua lasciati a terra da raccogliere. Ma, gli organizzatori, hanno una soluzione anche per l’ambiente. Juan afferma che la sua azienda sta lavorando a "una nuova strategia" per essere più rispettosa dell'ambiente infatti.

"I nostri coriandoli sono già completamente biodegradabili, il che è positivo." A breve termine in un gran numero di eventi Elrow non ci saranno cannucce, solo acqua in scatola, bicchieri di plastica e solo bicchieri riutilizzabili. " Juan infine giura che sta spingendo anche l'Amnesia, il club di Ibiza dove Elrow si festeggia ogni anno, ad essere "anche più verde". "L'anno prossimo stiamo lavorando per utilizzare l'energia rinnovabile negli eventi e per portare più persone sugli autobus - con la nostra nuova sede a Londra è vicino a una stazione ferroviaria, quindi meno persone guideranno." Si stima che Elrow distribuisca anche circa 500 gonfiabili (che vanno dai ghiaccioli ai tucani) durante gli spettacoli, che i frequentatori di feste possono quindi scegliere di portare a casa o lasciare alle spalle. Al momento non sono riciclabili, che è la "più grande preoccupazione" di Juan.

"Da settembre inizieremo a collezionare quelli che la gente non vuole e poi collaboreremo con grandi artisti per creare opere d'arte. "Stiamo anche lavorando alla creazione di gonfiabili che non siano monouso - sono piuttosto costosi per noi in questo momento e abbiamo una società in Cina che lavora per crearli". Insomma divertirsi ma in maniera consapevole e soprattutto attenta all’ambiente.

di MARGARETH PORPIGLIA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome