L'ultima volta, e anche la prima, che Gente d'Italia si era incontrata con il dottor Cristiano Musillo, console generale di Miami, era stato l'ottobre scorso, un paio di mesi dopo il suo insediamento in Florida. Una utile chiacchierata per ascoltare la lunga agenda di cose da fare.

Da quel giorno però più nulla, compresa la Festa della Repubblica del 2 giugno, della cui celebrazione con festa riservata, siamo stati informati soltanto dalla nostra curiosità di andare a spulciare attraverso Twitter e poco altro, perchè da Ponce de Leon, sede del Consolato, non era arrivato nulla.

Poi, inaspettatamente, questa settimana, ci si è ricordati della stampa professionale (a Miami esiste la redazione USA di questo giornale con giornalisti professionisti e pubblicisti) e siamo stati invitati per un bilancio del primo anno di gestione, per rendere note "le novità e le attività previste per il prossimo futuro con la volontà dichiarata per una apertura totale per contatti periodici e più stretti con i media". Ce lo auguriamo perché è bene ribadirlo, questo quotidiano non è al servizio del Mae e dei suoi rappresentanti ma solo dei lettori... E noi non corriamo "a comando"....

R.Z.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome