Il Napoli è di scena oggi, in Belgio, per restare in testa al raggruppamento. Altra gara da non fallire per gli azzurri, per evitare di dilapidare i vantaggi dell'impresa realizzata contro il Liverpool. Di fronte ci sarà la squadra più debole del raggruppamento, reduce da una grande stagione culminata col titolo ma che come da tradizione ha bisogno di tempo per riassemblarsi dopo le tante cessioni estive necessarie per autofinanziarsi in un campionato quasi totalmente senza diritti tv. Il ko per 6-2 a Salisburgo rende l'idea della fatica del Genk in questo inizio di stagione.

Felice Mazzu dovrebbe riproporre il solito undici con il dubbio legato all'attacco con Ndongala in ballottaggio con Bongonda nel tridente con Ito e Samatta punta centrale. A centrocampo Berge, Hrošovský e Hagi mentre in difesa Dewaest e Lucumí saranno i centrali difensivi con Mæhle a destra e Uronen a sinistra. Ancelotti perde Maksimovic ma ritrova Koulibaly che guiderà la difesa al fianco di Manolas (che ha recuperato dall'affaticamento) con Malcuit probabilmente a destra e Mario Rui a sinistra mentre tra i pali dovrebbe esserci Meret. A centrocampo possibilità per Elmas con Fabian (Zielinski viene da 3 gare intere di fila e Allan da due) con Callejon a destra e Insigne che si riprende il posto a sinistra. In attacco la coppia Lozano-Milik rimasta a guardare con il Brescia.

Genk (4-3-3): Coucke, Mæhle, Dewaest, Lucumí, Uronen; Berge, Hrošovský, Hagi; Ito, Samatta, Ndongala. All. Mazzu

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas, Fabian, Insigne; Lozano, Milik. All. Ancelotti Ballottaggio: Malcuit-Di Lorenzo 60%-40%, Elmas-Allan 60%-40%.

A poche ore dalla sfida di Champions League contro l’Inter Ernesto Valverde fa la conta dei disponibili e degli infortunati da poter convocare. Se Conte ha tutta la rosa a disposizione, infatti, il tecnico blaugrana deve invece fare i conti con alcune defezioni, a partire da quella di Lionel Messi. L’argentino non è ancora sicuramente escluso dal match, ma l’elongazione alla coscia sinistra non è ancora recuperata al 100% e, visti i problemi fisici patiti in questo inizio di stagione, al Barcellona vogliono restare cauti.

Sicuramente out dal match Samuel Umtiti e Jordi Alba, ancora in dubbio Ansu Fati e Ousmane Dembélé, tra i due il recuperato più probabile. Per Conte, come detto poc’anzi, tutta la rosa disponibile con la scelta di Sanchez in avanti molto più probabile. Il cileno sarà infatti squalificato contro la Juventus, motivo per cui dovrebbe partire da titolare al fianco di Lukaku. Ecco le probabili formazioni.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Jordi Alba, Piqué, Lenglet, Semedo; de Jong, Busquets, Rakitic; Perez, Suarez, Griezmann. All. Valverde.

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Sanchez, Lukaku. All. Conte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome