(foto depositphotos)

Alla notte degli Oscar del 2020, a Los Angeles, ha trionfato il film “Parasite” del sudcoreano Bong Joon-ho, già insignito della Palma d’oro di Cannes. Nei 92 anni di storia del premio, è la prima pellicola in lingua non inglese ad essersi aggiudicata la statuetta di “Miglior film”. Oltre ai premi per regia e miglior film straniero, anche quello per la miglior sceneggiatura originale, hanno creato un tesoretto di ben 4 Oscar.

GLI ALTRI Migliori attori protagonisti Joaquin Phoenix (“Joker”) e Renee Zellweger (“Judy”), attori non protagonisti Brad Pitt (“C’era una volta a… Hollywood”) e Laura Dern (“Marriage Story”). Fuori dai premi, un po’ a sorpresa nonostante le 10 candidature, “The Irishman” di Martin Scorsese.

  • -Miglior sceneggiatura originale Bong Joon Ho, Han Jin Won, Parasite
  • Miglior sceneggiatura non originale Take Waititi, Jojo Rabbit
  • Miglior fotografia Roger Deakins, 1917
  • Miglior film straniero Parasite
  • -Miglior colonna sonora Hildur Guðnadóttir, Joker
  • Miglior canzone originale (I’m Gonna) Love Me Again, Elton John, Rocketman
  • Miglior montaggio sonoro Le Mans ’66: la grande sfida
  • Miglior sonoro 1917
  • Miglior scenografia C’era una volta a… Hollywood
  • Migliori costumi Piccole donne
  • Miglior trucco e acconciatura Bombshell
  • Miglior documentario American factory
  • Miglior corto animato Hair love
  • Miglior film d’animazione Toy story 4
  • Migliori effetti speciali 1917
  • Miglior montaggio Le Mans ’66 : la grande sfida
  • Miglior corto documentario Learning to skateboard in a warzone (if you’re a girl)
  • Miglior cortometraggio The neighbors’ windows