(Foto Depositphotos)

Circa diecimila mascherine che non riportavano le indicazioni sufficienti per la normativa sui dispositivi di protezione individuale (dpi ndr.), sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Catania, nelle operazioni di routine per il contenimento del coronavirus. Il commerciante cinese, che le possedeva nel suo stabile, potrebbe essere sanzionato per un massimo di 200 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome