(Depositphotos)

Nel 2020 il Pallone d’Oro non sarà assegnato a causa del coronavirus. Lo hanno deciso gli ideatori del più famoso premio individuale del calcio, i giornalisti del settimanale France Football, che hanno motivato la scelta attraverso un comunicato.

È la prima volta dal 1956 che il prestigioso premio non avrà un vincitore. Alla base della cancellazione, il fatto che alcuni campionati siano stati interrotti mentre altri sono andati avanti e questo non avrebbe garantito equità tra i concorrenti. Dubbi anche sulla Champions “agostana”, in campo neutro e a porte chiuse, allestita d’urgenza dall‘Uefa.

Gli stessi 220 giurati sparsi per il mondo, sottolineano i giornalisti francesi, avrebbero difficoltà a eleggere il migliore, presi come sono dalla lotta al virus. E dunque “meglio astenersi che impuntarsi”. Niente da fare, dunque, per Messi, Cristiano Ronaldo, Benzema e gli altri candidati: la corsa è rinviata al 2021, Covid permettendo.