(foto depositphotos)

Multe e rischio di detenzione in carcere per chi viola le norme contenute nel nuovo Dpcm anti-Covid. Sanzioni durissime saranno applicate a chi violerà quanto contenuto nel nuovo decreto, che entra in vigore a partire dal 6 novembre.

LIBERI SPOSTAMENTI Per poter circolare sarà necessaria l'autocertificazione - scaricabile QUI (pdf dal sito del Ministero dell'Interno) - e chi non avrà un valido motivo per circolare, potrà infatti incorrere in una sanzione da 280 euro, che può arrivare anche a 560 in caso di recidiva.

QUARANTENA Per chi viola la quarantena è prevista invece la denuncia penale con l'arresto da tre18 mesi, a cui si aggiunge una multa che può andare da 500 a 5mila euro.

LE RACCOMANDAZIONI Non sono previste, al contrario, sanzioni per la violazione delle raccomandazioni contenute nel Dpcm. Tra queste - vedasi - l'invito a muoversi il meno possibile anche laddove, come nelle zone gialle, è ancora possibile passare da un Comune o da una Regione all'altra.