Depositphotos

A meno di un mese dal Natale, gli italiani si chiedono se e come potranno festeggiarlo. Sicuramente sarà “diverso, così come il Capodanno”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.

“Sì il Natale 2020 sarà diverso, il primo e auspicabilmente anche l'ultimo Natale Covid” ha detto. “E sono inimmaginabili e incompatibili con l'epidemia gli assembramenti nelle piazze per l'ultimo dell'anno”.

Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, ha poi spiegato che in Italia l'età media dei positivi è “intorno ai 48 anni, mentre per quanto riguarda i deceduti l'età media supera gli 80 anni”.

Le notizie iniziano a essere moderatamente confortanti con la curva che è in decrescita in Italia e nel resto d'Europa. Ma gli esperti invitano la popolazione a non abbassare la guardia, perché – ricorda Brusaferro - “il numero dei decessi è ancora molto elevato” e “dieci regioni” sono ancora ad alto rischio. L'obiettivo è avere un Rt sotto 1.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome