Depositphotos

Circa un quarto della popolazione adulta statunitense non vuole vaccinarsi contro il coronavirus, mentre un altro quarto non ha ancora deciso cosa fare a tal proposito. E’ quanto emerge da un sondaggio dell’Associated Press-NORC Center for Public Affairs Research, citato dal Guardian, secondo il quale molti cittadini nutrono ancora dei dubbi sulla sicurezza del vaccino.

Gli esperti stimano che almeno il 70% della popolazione statunitense debba essere vaccinata per ottenere l‘immunità di gregge o il punto in cui un numero sufficiente di persone possa considerarsi protetto dal virus.

Nel sondaggio condotto su 1.117 adulti americani dal 3 al 7 dicembre, circa 3 su 10 hanno affermato di essere molto o estremamente fiduciosi nel fatto che i primi vaccini disponibili siano stati adeguatamente testati per sicurezza ed efficacia. Ma un analogo numero di persone ha affermato di non avere la medesima fiducia. Tutti le altre persone intervistate hanno un’opinione equidistante da questi due estremi.

Tra coloro che non vogliono vaccinarsi, circa 3 su 10 hanno affermato di non essere preoccupati di ammalarsi gravemente a causa del coronavirus e circa un quarto ha precisato che l’epidemia non è così grave come vien raccontata dagli esperti.

Circa 7 su 10 di coloro che hanno dichiarato di non volersi vaccinati sono invece preoccupati per gli effetti collaterali e preferiscono attendere la prima campagna di vaccinazione.