L’era Draghi è ufficialmente cominciata. Si è svolto al Quirinale l’incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il “Prof”, ex presidente della Bce, a cui il Capo dello Stato ha conferito l’incarico di formare un nuovo governo.

Un’ora e dieci minuti di colloquio dai toni sereni e cordiali, al termine del quale Draghi ha accettato con riserva. Ecco il comunicato ufficiale del Quirinale, letto dal segretario generale Ugo Zampetti:

“Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto questa mattina al Quirinale il professor Mario Draghi al quale ha conferito l’incarico. Il prof Draghi si è riservato di accettare”.

Così Draghi dopo l’incontro col Capo dello Stato: “Ringrazio il Presidente della Repubblica per l’incarico, è momento difficile e il presidente lo ha ricordato. Con grande rispetto mi rivolgerò innanzitutto al Parlamento, espressione della volontà popolare. Sono fiducioso che dal confronto con i partiti ed i gruppi parlamentari e dal dialogo con le forze sociali emerga unità e con essa l la capacita’ di dare una risposta responsabile e positiva all’appello del presidente della Repubblica. Scioglierò la riserva al termine delle consultazioni”.

“Abbiamo a disposizione le risorse straordinarie dell’Ue, abbiamo la possibilità di operare con uno sguardo attento alle future generazioni e alla coesione sociale”, prosegue Draghi. “La consapevolezza dell’emergenza richiede risposte all’altezza della situazione e con questa speranza che rispondo all’appello”.