(Depositphotos)

È una buona notizia quella diffusa dal microbiologo Rino Rappuoli: gli anticorpi monoclonali sviluppati in Italia sono in grado di neutralizzare le tre principali varianti del coronavirus, quella inglese, quella sudafricana e quella brasiliana.

Il coordinatore della ricerca di Toscana Life Sciences spiega come gli anticorpi monoclonali sin qui sviluppati siano oltremodo potenti e, soprattutto, "possono essere fatti con una semplice iniezione, senza dover necessariamente andare in ospedale".

Da parte di Rappuoli anche l'ammissione che le famigerate varianti hanno messo in crisi molti degli anticorpi sviluppati sino a questo momento. Non, tuttavia, quelli messi a punto dai ricercatori italiani.