Il "gallo" Belotti, attaccante del Torino (foto depositphotos)

Alla Sardegna Arena è un match molto congestionato, tattico. Per vedere il primo tiro nello specchio della porta bisognerà aspettare 58 minuti, dopo i 16 totali che non hanno impegnato gli estremi difensori. Proprio un difensore cambierà le sorti della partita: il Toro passa in vantaggio al 76', dagli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Ansaldi, con Bremer che vince il duello aereo con Godin e batte Cragno. Dopo 8 minuti Belotti ha l'occasione per raddoppiare e chiudere la pratica: prodigioso il portiere rossoblù. Granata che si allontanano (ma non troppo) dalla zona retrocessione, a +5 dal Cagliari, tra le ultime 3.