(foto Depositphotos)

È morto questa notte nella sua abitazione Arturo Di Modica, lo scultore di Vittoria - in provincia di Ragusa - famoso in tutto il mondo per il Toro di Wall Street, la scultura in bronzo davanti alla Borsa di New York, negli Stati Uniti. Aveva compiuto da poco 80 anni, ma da molti anni combatteva contro un brutto male. Il suo ‘Charging Bull’, il Toro che carica con i muscoli tesi, gli occhi furenti e le gigantesche corna, è diventato un simbolo di Wall Street e della stessa New York, un po’ come la Statua della Libertà. Malgrado la malattia, dopo aver regalato a New York il toro che ringhia, da anni stava lavorando a un altro progetto da donare alla sua città, Vittoria: una coppia di cavalli in bronzo da 40 metri da collocare sul fiume Ippari: “È il regalo che voglio lasciare alla mia terra. Perché uno come me, che ha vissuto per 45 anni a New York, ma prima ancora a Firenze e ovunque lo portasse il cuore, le sue radici non potrà mai dimenticarle”, aveva detto l’artista siciliano.