Tragedia nel Bolognese. Un 19enne è stato fermato dai carabinieri con l'accusa di aver avvelenato e ucciso il compagno della madre (foto depositphotos)

Falso e corruzione nel settore della pubblica istruzione - circuito Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), e istituti paritari. Con questa accusa i carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia hanno arrestato 10 persone (di cui due sono state accompagnate ai domiciliari).

ARRESTI TRA CAMPANIA E CALABRIA
Gli arresti sono scattati tra le province di Vibo Valentia, Cosenza, Catanzaro, Reggio Calabria e Napoli.

LE ACCUSE MOSSE AGLI ARRESTATI
Nei confronti degli arrestati le accuse mosse, a vario titolo, sono quelle di associazione a delinquere, corruzione, falso in atti destinati all'Autorità giudiziaria, falso in atto pubblico, abuso d'ufficio e autoriciclaggio.

SEQUESTRATE 19 SOCIETA'
Nel corso dell'operazione, i militari dell'Arma hanno anche sequestrato 19 società del settore dell'istruzione, per un valore stimato in circa 7 milioni di euro.