Depositphotos

“Il docente che minacciava la Azzolina? Assunto nello staff dell'attuale sottosegretario leghista Rossano Sasso”. È quanto denunciano il M5S e la stessa ex ministra grillina dell’Istruzione, bollando tale nomina come “inaccettabile”.

Tale docente, un "cyberbullo, a tutti gli effetti" come lo ha definito su Facebook l’ex esponente del governo Conte, è “imputato in un procedimento penale per diffamazione reiterata a mezzo stampa e minacce gravi. Il ministro Bianchi lo sa?".

Bisogna “fare subito marcia indietro e scusarsi. È il minimo" ha detto il capo politico del Movimento Vito Crimi. E in casa Carroccio? Per ora tutto tace.