Jannik Sinner (foto: depositphotos)

Niente da fare per Jannik Sinner nella finale del Masters 1000 di Miami. Il giovane campione italiano, 19 anni, seguito in tv da tantissimi tifosi, è stato sconfitto dall'amico-rivale Hurkacz.

Il tennista polacco, al primo trionfo in carriera in un Masters 1000, si è imposto in due set, spuntandola prima al tie-break sul punteggio di 7-4 e poi vincendo il secondo col risultato di 6-4.

A fare la differenza, probabilmente, il servizio strappato da Hurkacz a Sinner sul 6-5 del primo set, seguito dal terrificante parziale di 4-0 nella seconda frazione. Un passaggio a vuoto nella fase decisiva della gara, costato la sconfitta all'italiano.