Tedros Adhanom Ghebreyesus, Oms (Depositphotos)

Se in Italia la situazione sembra leggermente migliorare e l’Uruguay è uno dei Paesi del Sud America che più riesce a controllare la situazione, altrettanto non si po' dire per gran parte del resto del pianeta.

Ieri Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, ha detto francamente che nel mondo i casi e i decessi dovuti al Coronavirus “continuano ad aumentare a tassi preoccupanti.

"A livello globale, il numero di nuovi casi a settimana è quasi raddoppiato negli ultimi due mesi”. In pratica “si sta avvicinando il tasso più alto di infezione visto finora durante la pandemia”. Ma perché si è arrivati a questo punto davvero drammatico?

Ghebreyesus ha spiegato che la diffusione delle varianti è stata di certo tra le basi di questa nuova sciagura, ma anche il fatto di aver rimosso alcune restrizioni non ha giocato a favore della lotta al Coronavirus. Che sarà ancora lunga.