foto depositphotos

Secondo appuntamento del Mondiale di Formula 1 sullo storico circuito di Imola, in Italia. Vince Verstappen (Red Bull), davanti alla Mercedes di Hamilton (2º) ed alla McLaren di Norris (3º) al termine di un gran premio partito sotto la pioggia ed in cui è successo veramente di tutto. Bene le Ferrari con il quarto posto di Leclerc ed il quinto di Sainz. Spavento al giro 34: gara sospesa per una brutta collisione tra Bottas e Russel, per fortuna senza alcuna conseguenza per i due piloti. L'incidente ha provocato lo stop della gara e poi una nuova partenza in regime di safety car. C'è da dire che prima della collisione, il sette volte campione del mondo Hamilton era finito lungo alla Tosa nel doppiaggio della Williams di Russell rimanendo a lungo bloccato nella ghiaia prima di ripartire, ormai distaccato dal gruppo dei primi. Per l'inglese della Mercedes, insomma, la gara sarebbe praticamente finita lì. Invece lo scontro che ha messo fuori l'altra "freccia d'argento", provocando lo stop della gara (bandiera rossa) e quindi una nuova partenza, ha offerto una seconda chance a Lewis il quale, partito nono, ha rimontato uno a uno, tutti i piloti che lo precedevano, tranne l'olandese volante che lo ha preceduto sul gradino più alto del podio.