foto depositphotos

Si chiama 'Immersive Van Gogh', una mostra unica e speciale. Solo alcuni numeri: oltre 14.000 metri cubici di proiezioni, 60.000 fotogrammi di video e 90.000.000 di pixel. Le proiezioni sono programmate per circondare il visitatore della mostra nelle straordinarie opere d'arte di uno dei più grandi maestri di tutti i tempi: Vincent Van Gogh. In questo modo è possibile vagare attraverso ogni piccolo dettaglio e colore: dai suoi paesaggi assolati alle scene notturne, dai ritratti ai dipinti di vita. La mostra comprende alcune delle opere più famose del grande pittore olandese tra le quali 'Mangeurs de pommes de terre' (1885), 'Nuit étoilée' (1889), 'Les Tournesols' (1888) e 'Chambre à coucher' (1889). E dietro a questa esibizione c'è il genio italiano di Massimiliano Siccardi, artista dell'installazione il cui lavoro, a Parigi, è stato visto da oltre 2 milioni di visitatori per poi anche apparire nel quinto episodio di una serie Netflix, 'Emily in Paris'. Siccardi ha studiato alla London School of Contemporary Dance per poi successivamente lasciare il mondo della danza per immergersi in quello video (ma è anche un celebrato fotografo) uno dei primi lavori la Basilica di Giotto per il Teatro Petruzzelli di Bari. Con Siccardi c'è poi anche la musica, sempre italiana, di Luca Longobardi. "Sia a coloro che sono conoscitori dei lavori di Van Gogh come ai nuovi ammiratori del suo lavoro è garantita una prospettiva mozzafiato di questo straordinario artista - ha spiegato Siccardi - unendo la tecnologia d'avanguardia alla narrazione teatrale, poi animazione con alcune delle opere più belle 'Immersive Van Gogh' si trasforma in una esperienza straordinariamente affascinante che trasporta lo spettatore nella mente dell'artista per vedere questi lavori che non hanno età, come mai era potuto accadere prima". Negli Stati Uniti la mostra ha già fatto tappa a Chicago e altre città sono pronte a ospitare questa straordinaria maniera di vedere, nella maniera più profonda, il genio dell'artista olandese. Per quello che riguarda Detroit ancora non sono state comunicate date ufficiali e nemmeno la sede della mostra, per quello che riguarda invece i prezzi dei biglietti dovrebbero ripetersi quelli di Chicago: 39,99 dollari per gli adulti e 24,99 per i minori di 16 anni.