(foto depositphotos)

Omofobia: è ancora braccio di ferro sul ddl Zan, il disegno di legge proposto dal deputato del Pd, con il quale si prevedono aggravanti specifiche per i crimini d'odio e le discriminazioni contro omosessuali, transessuali, donne e disabili.

Pd e M5S pensano a una formula per bypassare la commissione Giustizia del Senato (dove il disegno di legge è stato calendarizzato) così da andare direttamente in aula. Ma il Carroccio (ricordiamo che il relatore del ddl Zan è il leghista Ostellari) sarebbe pronto a presentare una propria controproposta di legge già entro oggi.

È ancora in bozza e, secondo quanto trapelato, potrebbero esservi introdotte anche le offese agli anziani. Di certo, a quanto pare, non si parla di “gender”.