Rebic, attaccante del Milan (Depositphotos)

Terzultimo turno di serie A ricco di gol e di emozioni, con sette partite in contemporanea: quasi come ai cari vecchi tempi. A rubare la scena è il Milan, che travolge un irriconoscibile Torino a domicilio con un terrificante 0-7. Di Theo Hernandez (doppietta), Kessie, Brahim Diaz e Rebic (tripletta) le reti che spingono quasi in Champions i rossoneri e che inguaiano i granata.

Anche l'Atalanta è a una vittoria dalla Champions League dopo il 2-0 al Benevento, ora quasi in serie B. Di Muriel e Pasalic i gol dell'ennesima vittoria stagionale della formazione di Gasperini.

Non molla la Juventus, che passa 1-3 sul campo del Sassuolo. Buffon para un rigore a Berardi, poi sale in cattedra Rabiot che firma il gol del vantaggio bianconero. Ronaldo e Dybala fanno 100 gol con la maglia della Vecchia Signora: in mezzo, il gol del giovane Raspadori. 

Pure la Lazio continua a tenere viva una fiammella di speranza. Merito dell'1-0 in extremis sul già retrocesso Parma, firmato dal solito Immobile. Nonostante lo scudetto in cassaforte, vince anche l'Inter che piega 3-1 la Roma con Vecino, Brozovic e Lukaku. Per la Roma a segno Mkhitaryan. 

In coda successo determinante per il Genoa a Bologna: 0-2 grazie alle marcature di Zappacosta e Scamacca su rigore. I rossoblu sono salvi, mentre deve penare ancora lo Spezia dopo il 2-2 in casa della Sampdoria, firmato dalle reti di Pobega (doppietta) per la squadra di Italiano e di Verre e Keita per l'undici di Ranieri.