Dopo l’arresto a Joao Pessoa, capitale dello stato brasiliano di Paraiba, il ‘re della cocaina’ Rocco Morabito e il giovane narcobroker Vincenzo Pasquino sono stati trasferiti a Brasilia con un volo militare per l’avvio delle pratiche necessarie all’estradizione. Scortati dagli agenti della Polizia federale brasiliana, Morabito e Pasquino scendono dal velivolo e vengono scortati dentro un hangar dell’aeroporto militare della città.

Latitante per 23 anni, arrestato e poi capace di evadere dal carcere di Montevideo, il narcobroker calabrese, prima del suo arresto considerato il latitante più ricercato dopo Matteo Messina Denaro, al suo arrivo a Brasilia è stato subito preso in consegna dai carabinieri del Ros e dagli investigatori dello Scip (Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia).

 

L’arresto del re della cocaina