Smantellata la gang dei rapinatori di Rolex: da Napoli si muovevano verso il Centro Nord. Sette in manette (foto depositphotos)

Dodici misure cautelari sono state eseguite, questa mattina, dai carabinieri nei confronti di un'organizzazione chiamata "Ordine ario romano" indagati nell'ambito di un'inchiesta della procura di Roma. Nei loro confronti, le accuse formulate dagli inquirenti è di aver propagandato idee naziste e antisemite, video e immagini dal contenuto razzista e discriminatorio, tesi negazioniste, nonché di aver istigato a commettere azioni violente contro ebrei ed extracomunitari.

PROGETTAVANO UN'AZIONE CONTRO LA NATO
Secondo gli investigatori, l'organizzazione aveva appena iniziato a pianificare anche un'azione contro una struttura della Nato. Oltre alle misure, eseguite a Roma, Cagliari, Cosenza, Frosinone, Latina, L'Aquila, Milano e Sassari, sono scattate una serie di perquisizioni in diverse altre città italiane.

GRUPPO ATTIVO SUI SOCIAL
Le indagini, secondo quanto appreso, sono partite nel 2019 ed hanno portato alla scoperta del gruppo "Ordine ario romano" che, a quanto pare, era molto attivo sui social dove, attraverso due pagine Facebook e una community Vk, uno dei social più utilizzati in Russia, venivano diffusi i contenuti razzisti e le tesi complottiste.