Papa Francesco (foto depositphotos)

L’emergenza pandemica moltiplica il numero dei poveri: “urge una risposta forte contro la disoccupazione”. E’ quanto ha auspicato Papa Francesco, ieri, nel suo intervento in occasione della presentazione della V Giornata Mondiale dei Poveri che si celebra il 14 novembre. Lo scorso anno, ha ricordato Bergoglio, "si è aggiunta un'altra piaga che ha moltiplicato ulteriormente i poveri: la pandemia. Essa continua a bussare alle porte di milioni di persone e, quando non porta con sé la sofferenza e la morte, è comunque foriera di povertà".

Il Pontefice ha spiegato come i poveri siano "aumentati a dismisura” e che, purtroppo, “lo saranno ancora nei prossimi mesi". E' dunque “urgente dare risposte concrete a quanti patiscono la disoccupazione, che colpisce in maniera drammatica tanti padri di famiglia, donne e giovani". "La solidarietà sociale e la generosità di cui molti, grazie a Dio, sono capaci, unite a progetti lungimiranti di promozione umana, stanno dando e daranno un contributo molto importante in questo frangente", ha concluso il Pontefice.