(Depositphotos)

E' morto stanotte, nella sua casa di Torino, Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus. Un'insufficienza cardiaca lo ha stroncato all'età di 92 anni, dopo una carriera impreziosita da numerosi trofei, sia sul campo che dietro la scrivania, da vera e propria bandiera del club: cinque scudetti da calciatore, nel "Trio magico" con Charles e Sivori e tutti i trofei possibili, in Italia e nel mondo, nel suo ventennio da presidente.

"La Juve non è soltanto la squadra del mio cuore, è il mio cuore", amava ripetere spesso; di Boniperti, infatti, il merito di aver portato ai bianconeri giocatori come Scirea e Alessandro Del Piero, nonché un giovanissimo Trapattoni, alla guida tecnica del club per dieci anni.

"Addio presidentissimo", lo ha salutato la Juve sul proprio sito, pensando "con forza a lui, a tutto ciò che il Presidentissimo è stato e sarà per sempre nella vita della Juventus".