Claudio Lotito (foto depositphotos)

Doccia fredda per la Salernitana. La Federcalcio ha bocciato la proposta di trust presentata venerdì scorso dalle società proprietarie del club campano (una è di Enrico Lotito, figlio di Claudio, patron della Lazio, l’altra di suo cognato Marco Mezzaroma) dando tempo fino a sabato alle ore 20 per risolvere i problemi. La Figc ha rilevato, infatti, che “non c’è indipendenza economica rispetto ai proprietari”.

C’E’ TEMPO FINO A SABATO PER METTERSI IN REGOLA
La società granata ha dunque tempo fino a sabato prossimo per “apporre modifiche” sulla base delle regole indicate dalla Federazione. Diversamente, si riunirà il Consiglio Federale per decidere sul da farsi. Ricordiamo che la Salernitana è stata promossa in serie A.