Angelina Jolie, left, and Sidney Poitier present the award for best director during the Oscars at the Dolby Theatre on Sunday, March 2, 2014, in Los Angeles. (Photo by John Shearer/Invision/AP)

Difficile scegliere una celebrity che possa identificare Miami. Attori, imprenditori, campioni dello sport, la città della Florida ha dato i natali a tanti personaggi che hanno fatto la storia nei loro settori. Ma dovendo optare per uno solo? Sidney Poitier che a Miami è nato il 20 febbraio 1927. Afroamericano, figlio di modesti commercianti originari delle Bahamas nel 1964 vinse l'Oscar per​ 'I gigli del campo', primo attore di colore. Poi interpretazioni che sono rimaste nella storia del cinema: da 'La calda notte dell'ispettore Tibbs' (1967) fino a quello che probabilmente, anche in virtù dell'argomento trattato, rimane una pietra miliare 'Indovina chi viene a cena?' film del 1967 diretto da Stanley Kramer che nel 2017 è stato selezionato per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti in quanto 'culturalmente, storicamente ed esteticamente significativo'. l'American Film Institute l'ha inserito tra le più grandi star della storia del cinema e nel 2020, dopo la scomparsa di Kirk Douglas, è diventato il Premio Oscar vivente in assoluto più anziano. Impressionante la sua filmografia che parte dal 1947 e si ferma al 2001 con l'ultima interpretazione in 'The Last Brickmaker​ in America' regia di Gregg Champion. Ma la più recente apparizione pubblica risale al 2 marzo 2014, quando accanto ad Angelina Jolie ha presentato il 'Best Director Award' alla 86ª edizione degli Oscar. Accolto da una standing ovation, la Jolie lo ha ringraziato per tutti i suoi contributi offerti a Hollywood e la cinema in generale. Nel 2019 quando l'uragano Dorian ha colpito le Bahamas la famiglia di Poitier​ ha dovuto contare 23 parenti scomparsi.

=====================