Lorenzo Insigne (Depositphotos)

Empoli-Venezia (oggi, ore 15:00)

Andreazzoli non ha particolari problemi legati alle indisponibilità o alle squalifiche e quindi può concentrarsi sullo stato di forma attuale dei suoi. I principali ballottaggi riguardano il centrale di difesa che affiancherà Luperto (uno tra Ismajli, Tonelli e Romagnoli), il terzo centrocampista con Haas Ricci (uno tra il favorito Bandinelli e Stulac) e il compagno di Mancuso nel reparto offensivo (Cutrone in pole su Pinamonti).

Zanetti ritrova il tanto atteso Aramu, che reclama il suo posto nel reparto offensivo con Henry Johnsen, tallonati rispettivamente da Forte ed OkerekeHeymans è l'unico certo del posto in mezzo al campo, perché sia Crnigoj che Busio sono devono fronteggiare gli insidiosi Vacca Peretz. In porta Lezzerini al posto di un acciaccato Maenpaa.

Napoli-Juventus (oggi, ore 18:00)

Spalletti deve rinunciare agli infortunati MeretDemme Lobotka; in porta va quindi Ospina e salgono le chance di Anguissa di partire dal 1'. Completano il reparto di centrocampo Fabian Ruiz ed Elmas che potrebbe sostituire uno Zielinski ancora non al meglio. In attacco Insigne e uno tra Politano (favorito) e Lozano a supporto di Osimhen

Anche Max Allegri non avrà a disposizione Chiesa, che resterà a Torino a riposo precauzionale. Da valutare la posizione di Dybala, che rientrerà solo venerdì dagli impegni con l'Argentina. Scalpita quindi Kean per giocare accanto a Morata. Dietro di loro, in caso di 4-4-2 ai lati di Rabiot Locatelli agiranno McKennie e uno tra Kulusevski e Bernardeschi.

Atalanta-Fiorentina (stasera, ore 20:45)

Cantiere aperto in casa Atalanta: allarme rosso nel reparto offensivo, dove Muriel è ko e Zapata ancora non recuperato. Come principale terminale offensivo il Gasp potrebbe affidarsi all'esperto Ilicic o al giovane Piccoli, con lo sloveno che indietreggerebbe di pochi metri accanto ad uno tra Malinovskyi Miranchuk. Al posto dello squalificato De Roon o Pasalic Pessina. In porta Sportiello insidia Musso che rientra tardi dagli impegni con l'Argentina.

Per lo stesso motivo Italiano potrebbe rinunciare a Nico Gonzalez, che sarebbe sostituito da Sottil. Non si toccano Vlahovic Callejon. Esordio sicuro per Torreira nel cuore del centrocampo tra Bonaventura e Castrovilli, mentre Odriozola è in ballottaggio con Venuti per il dominio della fascia destra. Squalifica scontata per Dragowski, che torna tra i pali. 

Sampdoria-Inter (domenica 12 settembre, ore 12:30)

D'Aversa deve fare i conti con gli acciacchi di Bereszynski ed Ekdal: sono pronti rispettivamente Depaoli Adrien Silva. L'intrigo di giornata in casa Samp riguarda l'attacco: chi con Quagliarella? Una maglia per tre: il favorito è Caputo, la sorpresa è Verre, l'outsider è Ihattaren

Gli argentini Correa Lautaro Martinez, per l'ormai noto trado rientro dagli impegni con la nazionale complicano i piani di Inzaghi che potrebbe di nuovo schierare Sensi alle spalle di Dzeko in attacco. Sulle fasce Dumfries Perisic in vantaggio su Darmian Dimarco. Non cambiano il cuore del centrocampo e il trio di difesa.

Cagliari-Genoa (domenica 12 settembre, ore 15:00)

Semplici potrebbe recuperare Cragno Ceppitelli, ma il loro impiego dal 1' al posto di Radunovic Godin è ancora in dubbio. Sulle fasce la titolarità di Nandez rispetto a Zappa è meno sicura di quella di Dalbert su Lykogiannis. In avanti confermati Joao Pedro e Pavoletti, ma Keita è pronto al debutto.

Intriga molto la coppia d'attacco del Genoa composta dagli esperti Pandev Caicedo, che forse Ballardini schiererà titolari: il terzo incomodo è Destro. Ai lati del 3-5-2 Ghiglione a destra e uno tra Fares e Cambiaso a sinistra. In difesa l'unico dubbio riguarda la presenza di Maksimovic dal 1'.

Spezia-Udinese (domenica 12 settembre, ore 15:00)

Thiago Motta ha reintegrato Nzola, ma l'attaccante non parte favorito: due posti del tridente con Verde sono ancora contesi da ColleySalcedo GyasiKovalenko si è ristabilito e riprende il suo posto in mediana con Bourabia Maggiore. In difesa, senza lo squalificato Amian e l'infortunato Erlic spazio a due tra Hristov, Bastoni e Ferrer.

Il dubbio di Gotti è sempre quello: dove schierare il duttile Pereyra. A centrocampo con Deulofeu a supporto di Pussetto oppure da seconda punta con l'inserimento di Makengo? A questo si aggiunge il rientro dalla nazionale di Molina, che potrebbe essere sostituito da Zeegelar. Confermato invece Larsen sulla corsia mancina.

Torino-Salernitana (domenica 12 settembre, ore 15:00)

Fari puntati su Belotti in casa Toro: dovrebbe farcela a recuperare, ma Juric tiene caldo Sanabria. Altra soluzione sarebbe un attacco leggero composto da PraetBrekalo Pjaca, tre nuovi acquisti. Il quarto, Pobega (favorito su Linetty Lukic) agirà invece a centrocampo, accanto a Mandragora. Fascia sinistra ad Ansaldi Aina, terzo posto in difesa conteso da Izzo Djidji.

Sì, Ribery è convocato, ma difficilmente partirà dal 1': in avanti ci saranno Simy Bonazzoli. Ad esordire dovrebbe invece essere il difensore Gagliolo, che agirà con Gyomber Strandberg. Sulle fasce agiranno Kechrida Ruggeri, pronto a subentrare Zortea

Milan-Lazio (domenica 12 settembre, ore 18:00)

Pioli sorride per i rientri di Ibrahimovic Kessie, ma pensa anche alla Champions di mercoledì. Se li schiera titolari, poi li deve sostituire. Giroud è ko causa Covid e Rebic ha doppia chance, quindi: come vice-Ibra o al posto di Leao. Confermati Saelemaekers Diaz, così come il quartetto difensivo avanti a Maignan.

Sensazioni positive per Immobile, tornato acciaccato dagli impegni azzurro Italia. Sarri dovrebbe tenere Zaccagni come jolly e puntare ancora su Felipe Anderson e PedroMarusic dovrebbe avere la meglio su Lazzari, recuperato ma non ancora in perfetta forma. in difesa si rivede Luiz Felipe accanto ad Acerbi.

Roma-Sassuolo (domenica 12 settembre, ore 20:45)

I tre dubbi di Mou si chiamano ManciniPellegrini Zaniolo: se i tre non convinceranno lo Special One saranno sostituiti da IbanezCarles Perez Shomurodov. Sulla sinistra chance per Calafiori al posto dell'infortunato Vina, in difesa rientra Smalling

Dionisi pronto a schierare Berardi Boga nei tre alle spalle della prima punta Scamacca Raspadori, che potrebbe anche sostiture Djuricic come trequartista. Eterno ballottaggio tra il favorito Toljan Muldur.

Bologna-Verona (lunedì 13 settembre, ore 20:45)

Mihajlovic riparte da Arnautovic. Alle sue spalle torna Soriano dalla squalifica, con Orsolini (in pole su Skov Olsen) e uno tra Sansone BarrowMedel rivuole il suo posto al centro della difesa, ma se la gioca con Soumaoro

Di Francesco risponde con Simeone (favorito su Lasagna e Kalinic) a guidare il tridente con Barak Caprari. A centrocampo c'è Veloso con uno tra Tameze Hongla