(foto depositphotos)

Lavoratori italiani, in queste ore, in protesta in molte città del Paese, nel giorno del Green pass obbligatorio. A Trieste presidio dei portuali, dove ci sono 5mila persone che stanno affollando l’area adiacente il Varco 4. I manifestanti rifiutano anche i tamponi gratuiti. Il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha però rassicurato specificato: “Il porto funziona”. L’attività del porto di Trieste – infatti – dall’inizio dello sciopero prosegue quasi con regolarità, anche se con qualche rallentamento.

A Genova bloccati il varo internazionale di San Benigno e il terminal traghetti: le persone sono fatte passare, le merci vengono bloccate. Finora le autorità fanno sapere che l’operatività del porto non risulta compromessa, tuttavia è crescente il livello di tensione nell’area. Sempre nel capoluogo ligure i manifestanti hanno sbarrato l’accesso alla Sopraelevata, la principale arteria della città.

Sit-in dei lavoratori ad Ancona: la manifestazione unitamente a un tir in transito che si è fermato, ha di fatto bloccato l’accesso Nord alla zona portuale del capoluogo: circa 200 gli operai che stanno scioperando.

Gli scioperi non sono autorizzati, partecipare è reato“, ha intanto sottolineato l’Autorità di garanzia.